XAOS 
GIORNALE DI CONFINE 

PERIODICO ON LINE
DI CAOTICA VARIETÀ

DELLE TESTIMONIANZE UMANE

INDEX

WWW.GIORNALEDICONFINE.NET
 

 

HOME > ARCHIVIO >L'IO E IL SUO SÉ



LA COPERTINA
L'Io e il suo Sé nelle opere di Nicola Marotta


nicola_marotta

Il tratto si confonde con l’affresco in un segno classico consacrato dal tempo quasi cancellato nelle linee ma ancora forte nel senso, tele come frammenti di racconti più grandi, come affreschi staccati dai muri per raccontare l'immutata storia dell'uomo .
Specchi di sé dove il pittore guarda per guardar(si), disegnando il riflesso della sua immagine in mondi apparentemente “irrazionali” oltre lo sguardo della ragione in quel luogo dove abita il mito. Là si rifugia per incontrare la sua musa e con lei esplorare possibili realtà. Su queste tele trovano posto i personaggi di questa storia disegnata da ... muse, amanti, equilibristi e vedette,
in uno spazio dove il sogno e la ragione rimangono uno fronte l’altro nell'attesa di ricostruirsi e ridefinirsi nei ruoli -



nicola_marotta_opere

Il quadro diventa racconto di sé e la tela il suo spazio di narrazione, un "codice linguistico" affidato a parole non scritte che regolamenta il rapporto fra i due spazi destinando la terra alla razionalità dell' io mentre il cielo è dedicato alle nuvole di pensieri, di immagini, di segni e di sguardi del sé.
A
guardia di questi confini - come sentinella - la figura di un satiro armato di bilanciere, che nell'essere lì mette in dubbio con la sua presenza la stessa ragione che controlla i suoi confini.

nicola_marotta

(...) su una terra nera e dura cammina, appoggiata al suo bastone, una sentinella stanca che più non controlla gli eventi. É la ragione che non guarda, che china la testa scivolando verso un angolo del quadro lasciando la scena alla figura dei due "amanti". Nei quadri di Nicola Marotta sono diversi i livelli di narrazione; qui è il colore rosso che attraversa la tela e - spostandosi fra le due figure - ci offre un altro spazio di lettura che ci sposta nel tempo per dirci cosa accadde prima che le due figure potessero unirsi in quella degli amanti e dominare così la scena del quadro.

Quel segno rosso che appare solo sul corpo di lei e sullo scudo della ragione che l’ha combatutta, rappresenta la vittoria, il senso di libertà; è il lasciarsi andare sul corpo della sua amata, è il movimento che rompe la staticità del cielo,
è il segno che tocca la ragione e le dice di spostarsi

nicola_marotta_musa

(...) e il pittore dipinge la sua musa, per poi chiederle ... di essere da lei scolpito.

(...) come vero e falso come realtà e finzione, come Giusto e Sbagliato come l'Io e il suo Sé.

 


Nicola Marotta, L'Io e il suo sé, in "XÁOS. Giornale di confine" -2016
URL: http://www.giornalediconfine.net/xaos_archivio/archivio/nicola_marotta/nicola_marotta.htm


Sito web dell'artista: www.nicolamarotta.it
 
 
     

Xaos Giornale di confine
Rivista on line di filosofia arte e letteratura


Reg. Tribunale di Sassari n. 381/2001 - 08/05/2001 - ISSN 1594-669X | info@giornalediconfine.net