XAOS 
GIORNALE DI CONFINE 

SPAZIO ON LINE
DI CAOTICA VARIETÀ
DELLE TESTIMONIANZE UMANE
     
   
 

XAOS | AGENDA UMANISTA | ARCHIVIO RIVISTA


HOME


CONTATTI |


 
LA COPERTINA. XAOS GIORNALE DI CONFINE

xaos_copertina_estate_2016

 

Xaos, La Copertina ..,,,,,,.



AGENDA. D'ARTE | CENTRO ARTI E SCIENZE GOLINELLI

Centro-Arti-e-Scienze -Golinelli-ph-OKNOSTUDIO

IMPREVEDIBILE
Essere pronti per il futuro senza sapere come sarà

Il 13 ottobre, a Bologna, ha aperto al pubblico la mostra di arte e scienza Imprevedibile, in programma fino al 4 febbraio 2018.
L'esposizione apre la programmazione del Centro Arti e Scienze Golinelli, il nuovo polo per l’innovazione e la ricerca di Fondazione Golinelli

:::




AGENDA D'ARTE.
GIORGIO MORANDI


giorgio_morandi_gamec_bergamo


NATURA MORTA

Il dipinto di Giorgio Morandi in mostra al Gamec di Bergamo


Fino a febbraio 2018 lo Spazio Caleidoscopio della Collezione Permanente della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea - di Bergamo ospita il dipinto Natura morta (1941) di Giorgio Morandi.

:::




 

AGENDA. D'ARTE | OSSERVATORIO MILANO - FONDAZIONE PRADA

Questioning_Pictures_Foto: Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti.

QUESTIONING PICTURES.


Il nuovo progetto espositivo di Stefano Graziani

Dal 09 novembre fino al 26 febbraio 2018 l'Osservatorio di Milano, lo spazio espositivo della Fondazione Prada, ospita la mostra Questioning Pictures.
Curata da Francesco Zanot, include un nuovo corpus di opere commissionate dalla Fondazione che esplorano la fotografia come strumento di narrazione, catalogazione e reinterpretazione.

:::




Duane_Michals_Sifest_2016


XAOS. LA RIVISTA

Note sul concetto di cultura alimentare
di Rosalia Cavalieri
(...) Il cibo dunque è cultura perché non ci limitiamo a ingerirlo ma lo progettiamo, lo produciamo, lo trasformiamo, lo modifichiamo secondo il nostro gusto, il nostro piacere e le nostre esigenze, lo pensiamo, arricchendolo di attributi simbolici, trasformando così anche il mondo circostante. E poi, cosa non da poco, siamo capaci di comunicarlo, di socializzarlo, di tradurlo in linguaggio verbale, sia nell’ambito della convivialità della tavola, sia nel contesto della degustazione di una pietanza o di un vino: raccontare a voce o mettere per iscritto un’esperienza gustativa è una prerogativa degli animali umani proprio perché animali linguistici.

:::



ARCHIVIO.. LE FORME DELL'AMORE

Fabrizio De André:
le forme dell’amore.


DI ANTONIO DI GENNARO

Una pluralità di motivi caratterizza l’esperienza poetica di Fabrizio De André. Idee, sentimenti, avvenimenti prendono forma nello schiudersi della parola in versi. Come d’incanto, frammenti di emozioni si calano e si celano sotto le spoglie di un linguaggio poetico. Storie di uomini e donne, storie di vita raccontate nella fluidità di un testo, spesso accompagnato da pochissime note. Storie di una quotidianità vissuta, lasciata trasparire attraverso le tracce della poesia.
•••

ARCHIVIO.. LO SPAZIO E IL LUOGO

Lo spazio e il luogo.
La memoria ospitale


DI ANDREA TAGLIAPIETRA


Lo spazio si pensa, i luoghi si abitano. Lo spazio si attraversa, nei luoghi si sosta. Lo spazio è l'astratto, il luogo il concreto. Tuttavia, il luogo non è solo uno spazio determinato, particolare, definito da coordinate precise. Il luogo è qualcosa che ha a che fare con la memoria, con le emozioni e con il desiderio. Come la città calviniana di Ersilia, i luoghi sono una trama intessuta di rapporti. I luoghi stanno alla storia vissuta, come lo spazio sta al tempo
cronometrato. Perciò, mentre i luoghi si riconoscono - si odiano e si amano -, gli spazi semplicemente si misurano. Ne consegue che i luoghi siano, in prevalenza, figure della differenza e della qualità, gli spazi dell'uniformità e della quantità. Nel luogo domina il significato originario del raccogliere e del riunire, nello spazio quello dell'intervallo e, quindi, della separazione, del confine e del conflitto. Ma se anche, per legge, posso farti spazio o negartelo, è solo nel luogo che ti posso accogliere. E’ solo qui, dunque, che l’ospitalità può aver luogo.

•••



DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Essere al mondo - Nuove relazioni e antiche prossimità

DI MASSIMO DONÀ

(...) Un’occasione per riflettere intorno alla nuova forma-mondo; quella che siamo destinati a sperimentare ogni giorno e in ogni luogo della nostra sempre comune esistenza. Ma non tanto nell’incombere di una questione mondiale sempre più complessa e spaesante, quanto piuttosto in ogni spazio o riposto anfratto della nostra solo apparentemente banale quotidianità.
•••
 
 

ARCHIVIO.. FOTOGRAFIA

Le Contaminature di Davide Virdis

DI BEATRICE PIERALLINI


(...) Contaminature mostrano cromatismi e geometrie positive, c’è rilassatezza in questi scatti, c’è speranza, non denuncia o rabbia, ma anzi l’estraneità di oggetti e materie dal luogo in cui sono inseriti, il rappresentare qualcosa che non dovrebbe essere lì avviene attraverso l’analisi dell’insieme, e ciò che ne è colta è l’integrazione.
•••


DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Disabitare lo spazio

DI ENRICO GHEZZI

Abitare lo spazio infinito è maschera del disabitare il non(ancora)finito?. Quale soggetto pineale si può ancora permettere di sentirsi abitare il corpo o la mente?
Quale gerarchia seguirà la ricerca dell'immortalità mediante il trapianto (ora del volto, ultime notizie)?

•••



DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Abitare gli intra mundia

DI CARLO SINI

Adamo dove sei?

Naturalmente è una espressione sommamente ambigua perché è certo che Jahvè sa benissimo dov’è Adamo.
Allora io credo che, come deve accadere per ogni domanda (…) la questione vera non è di rispondere, è di capire la domanda.

•••

BREVI. | CINEMA&

Rabbia di poesia
L’infelicissimo Giacomo Leopardi ne Il giovane favoloso

DI STEFANO SCRIMA

(...) Un ribelle del sistema sia sociale che cosmico, e se quest’ultimo non può esser scalfito nella sua algidità, Giacomo vive sulla sua pelle l’impossibilità, pena l’emarginazione e lo sberleffo altrui, di penetrare le false verità che costituiscono il primo. La società muta nel tempo soltanto nei contenuti, non nella forma che è e sempre rimarrà quella della giustificazione.
•••
 
   
   
 
 
 
Informazioni
eventi exhibitions festival libri incontri

 

AGENDA. | FILOSOFIA

SULLE TRACCE DEI MAESTRI DEL PENSIERO

Sarà affidata a Massimo Cacciari l'apertura del Corso di Filosofia organizzato dall'Associazione Noesis di Bergamo, giunto quest'anno alla sua XXV° edizione. Un'edizione che sarà caratterizzata dal tema del maestro classico e del discepolo contemporaneo.
“Perché i classici? - diceva Calvino - Perché ti pongono sempre nuove domande, ti possono sempre stupire”.

Tra i relatori, Umberto Curi, Diego Fusaro, Marcello Ghilardi, Elio Franzini, Giuseppe Girgenti, Rossella Fabbrichesi, Massimo Recalcati, Vito Mancuso e Carlo Sini.
Le lezioni si terrano da novembre ad aprile 2018.

Dove: Bergamo, sedi varie


[visita il sito web]
•••


AGENDA.. PALAZZO SANT'ELIA PALERMO

ANDY WARHOL
L'arte di essere famosi

In scena l'arte per tutti, l'arte da consumare, ma sopratutto d'amare, la mercificazione del mondo scritta, disegnata, rappresentata da chi spese la vita ad industrializzare l'opera artistica nella sua serialità.

Andy_warhol_in_mostra_a_palermo


Palermo. La mostra “Andy Warhol – L’Arte di essere famosi”, in scena al Palazzo Sant'Elia di Palermo dal 19 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018, comprende circa 180 differenti soggetti, tra opere uniche, multipli ed oggetti d’arte che abbracciano gran parte dell’intero percorso artistico ed iconografico dell’artista.
L’arte va consumata, come ogni opera commerciale. E va replicata, all’infinito, mutando i contorni ma non i temi, accendendo e spegnendo i colori. Per uno dei più importanti esponenti della Pop Art come Andy Warhol, ogni icona va masticata, ingoiata, copiata e rigettata, in maniera tale da svuotarla da ogni significato. Ecco quindi The Flowers, Mao, Marilyn Monroe, Mick Jagger, Liza Minnelli, la principessa Diana: soggetti. E basta. Ma dall’impatto talmente forte ed autentico, da divenire esempi di comunicazione.

[visita il sito web]
•••

 

 




TURISMI⎨E⎬CULTURE


leggere per viaggiare,
viaggiare per
conoscere



 
 
   
 
         
ibs

Xaos Giornale di confine
Rivista on line di filosofia arte e letteratura


Reg. Tribunale di Sassari n. 381/2001 - 08/05/2001 - ISSN 1594-669X | info@giornalediconfine.net | www.puntoarch.net