XAOS 
GIORNALE DI CONFINE 

SPAZIO ON LINE
DI CAOTICA VARIETÀ
DELLE TESTIMONIANZE UMANE
     
    agenda_umanista_xaos_giornalediconfine  
 

XAOS | AGENDA UMANISTA | ARCHIVIO RIVISTA


HOME


CONTATTI | giornalediconfine.net |


 
LA COPERTINA. XAOS GIORNALE DI CONFINE

xaos_copertina_estate_2016

Visioni del gioco dell'oca
La copertina - estate 2016
Il pensiero va in vacanza... tra le nuvole a cavallo dell'oca


nicola_marotta_appunti_sparsi

APPUNTI. D'ARTE

L'io e il suo sé.
Appunti sparsi intorno alle opere di Nicola Marotta
Per una storia disegnata da ... muse, amanti, equilibristi e vedette.

:::


Duane_Michals_Sifest_2016


XAOS. LA RIVISTA

Note sul concetto di cultura alimentare
di Rosalia Cavalieri
(...) Il cibo dunque è cultura perché non ci limitiamo a ingerirlo ma lo progettiamo, lo produciamo, lo trasformiamo, lo modifichiamo secondo il nostro gusto, il nostro piacere e le nostre esigenze, lo pensiamo, arricchendolo di attributi simbolici, trasformando così anche il mondo circostante. E poi, cosa non da poco, siamo capaci di comunicarlo, di socializzarlo, di tradurlo in linguaggio verbale, sia nell’ambito della convivialità della tavola, sia nel contesto della degustazione di una pietanza o di un vino: raccontare a voce o mettere per iscritto un’esperienza gustativa è una prerogativa degli animali umani proprio perché animali linguistici.

:::


Duane_Michals_Sifest_2016

AGENDA. D'ARTE | SIFEST 2016

Il confine in mostra.
Alea Iacta Est. Il confine e il suo superamento
Geografico e identitario, metaforico, formale e stilistico: il confine - e il suo superamento - raccontato dagli scatti dei principali fotografi del panorama nazionale ed internazionale alla 25° edizione del SIFEST. Quest'anno tra gli ospiti d'eccezione, Andrea Modica con l'allestimento As we wait e Duane Michals con la mostra Dr. Duanus.
(in foto una delle immagini in mostra - Dr. Duanus’ famous magic act, 1996 © Duane Michals, Courtesy Admira, Milano).
:::



ARCHIVIO.. LE FORME DELL'AMORE

Fabrizio De André:
le forme dell’amore.


DI ANTONIO DI GENNARO

Una pluralità di motivi caratterizza l’esperienza poetica di Fabrizio De André. Idee, sentimenti, avvenimenti prendono forma nello schiudersi della parola in versi. Come d’incanto, frammenti di emozioni si calano e si celano sotto le spoglie di un linguaggio poetico. Storie di uomini e donne, storie di vita raccontate nella fluidità di un testo, spesso accompagnato da pochissime note. Storie di una quotidianità vissuta, lasciata trasparire attraverso le tracce della poesia.
•••

ARCHIVIO.. LO SPAZIO E IL LUOGO

Lo spazio e il luogo.
La memoria ospitale


DI ANDREA TAGLIAPIETRA


Lo spazio si pensa, i luoghi si abitano. Lo spazio si attraversa, nei luoghi si sosta. Lo spazio è l'astratto, il luogo il concreto. Tuttavia, il luogo non è solo uno spazio determinato, particolare, definito da coordinate precise. Il luogo è qualcosa che ha a che fare con la memoria, con le emozioni e con il desiderio. Come la città calviniana di Ersilia, i luoghi sono una trama intessuta di rapporti. I luoghi stanno alla storia vissuta, come lo spazio sta al tempo
cronometrato. Perciò, mentre i luoghi si riconoscono - si odiano e si amano -, gli spazi semplicemente si misurano. Ne consegue che i luoghi siano, in prevalenza, figure della differenza e della qualità, gli spazi dell'uniformità e della quantità. Nel luogo domina il significato originario del raccogliere e del riunire, nello spazio quello dell'intervallo e, quindi, della separazione, del confine e del conflitto. Ma se anche, per legge, posso farti spazio o negartelo, è solo nel luogo che ti posso accogliere. E’ solo qui, dunque, che l’ospitalità può aver luogo.

•••



DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Essere al mondo - Nuove relazioni e antiche prossimità

DI MASSIMO DONÀ

(...) Un’occasione per riflettere intorno alla nuova forma-mondo; quella che siamo destinati a sperimentare ogni giorno e in ogni luogo della nostra sempre comune esistenza. Ma non tanto nell’incombere di una questione mondiale sempre più complessa e spaesante, quanto piuttosto in ogni spazio o riposto anfratto della nostra solo apparentemente banale quotidianità.
•••


DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Essere al mondo - Nuove relazioni e antiche prossimità

DI MASSIMO DONÀ

(...) Un’occasione per riflettere intorno alla nuova forma-mondo; quella che siamo destinati a sperimentare ogni giorno e in ogni luogo della nostra sempre comune esistenza. Ma non tanto nell’incombere di una questione mondiale sempre più complessa e spaesante, quanto piuttosto in ogni spazio o riposto anfratto della nostra solo apparentemente banale quotidianità.
•••
 
 

ARCHIVIO.. FOTOGRAFIA

Le Contaminature di Davide Virdis

DI BEATRICE PIERALLINI


(...) Contaminature mostrano cromatismi e geometrie positive, c’è rilassatezza in questi scatti, c’è speranza, non denuncia o rabbia, ma anzi l’estraneità di oggetti e materie dal luogo in cui sono inseriti, il rappresentare qualcosa che non dovrebbe essere lì avviene attraverso l’analisi dell’insieme, e ciò che ne è colta è l’integrazione.
•••


DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Disabitare lo spazio

DI ENRICO GHEZZI

Abitare lo spazio infinito è maschera del disabitare il non(ancora)finito?. Quale soggetto pineale si può ancora permettere di sentirsi abitare il corpo o la mente?
Quale gerarchia seguirà la ricerca dell'immortalità mediante il trapianto (ora del volto, ultime notizie)?

•••



DA SPAZIDELCONTEMPORANEO..
Abitare gli intra mundia

DI CARLO SINI

Adamo dove sei?

Naturalmente è una espressione sommamente ambigua perché è certo che Jahvè sa benissimo dov’è Adamo.
Allora io credo che, come deve accadere per ogni domanda (…) la questione vera non è di rispondere, è di capire la domanda.

•••

BREVI. | CINEMA&

Rabbia di poesia
L’infelicissimo Giacomo Leopardi ne Il giovane favoloso

DI STEFANO SCRIMA

(...) Un ribelle del sistema sia sociale che cosmico, e se quest’ultimo non può esser scalfito nella sua algidità, Giacomo vive sulla sua pelle l’impossibilità, pena l’emarginazione e lo sberleffo altrui, di penetrare le false verità che costituiscono il primo. La società muta nel tempo soltanto nei contenuti, non nella forma che è e sempre rimarrà quella della giustificazione.
•••
 
   
   
 
 
 
Informazioni
eventi exhibitions festival libri incontri

 

Peugia_Social_photo_fest

AGENDA.
| SOCIAL PHOTO FEST

#Togetherstronger

Il Perugia Social Photo Fest si mette in prima linea per aiutare le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto con un progetto di raccolta fondi che metta al centro il valore sociale ed etico della fotografia.


Per maggiori informazioni:
www.perugiasocialphotofest.org


AGENDA. | INCONTRI CON L'AUTORE

IL VALORE DEI LIBRI

Il 5 ottobre torna a a Firenze Leggere per non dimenticare. Anche per la XII edizione il filo conduttore della rassegna, diretta da Anna Benedetti, sarà "il valore dei libri".
Dove: Biblioteca delle Oblate


[visita il sito web]
•••


AGENDA.. FESTIVAL&

SEGNI.
È IL TEMA DELL'EDIZIONE 2016 DEL FESTIVAL DELLA SCIENZA


Dal 27 ottobre al 6 novembre 2016 a Genova si parla, si legge, si scrive di "Segni". I segni del linguaggio matematico, i segni dell'evoluzione scritti nel tempo profondo, i segni molecolari, i segni genetici, la ricerca di segni di vita su altri pianeti, i segni del linguaggio comune, le prove del delitto, moltissime sono le tipologie di segni analizzati dalla scienza.

[visita il sito web]

•••

 

 




TURISMI⎨E⎬CULTURE


leggere per viaggiare, viaggiare per leggere



 
 
   
 
         
ibs

Xaos Giornale di confine
Rivista on line di filosofia arte e letteratura


Reg. Tribunale di Sassari n. 381/2001 - 08/05/2001 - ISSN 1594-669X | info@giornalediconfine.net | www.puntoarch.net